comment 0

Epilogo

Giorno 24 : Carovigno – Tuglie

Lucas, il ragazzo francese incontrato a Mestre e poi a Cres, mi ha scritto che Marti, il camminatore svedese si è comprato una bicicletta e adesso, insieme a Jorgi, il basco, e ad un ragazzo croato, sono in Bosnia. Stefan, lo svizzero diretto in Sud Africa, è arrivato in Albania mentre la coppia canadese ha preso un aereo a Spalato per il ritorno a casa.
Io mi fermo qui, in Salento. Questa volta sono passato dalla Slovenia e Croazia. Panorami bellissimi conquistati con dure salite. Centri storici di paesi piccoli e grandi città, da cartolina.
In mio fondo schiena è rimasto attaccato alla sella per circa 75 ore, per percorrere 1200 km con 7600 metri di dislivelli in salita.
Qualche imprevisto con il tempo e di conseguenza un paio di traghetti persi.
Per la stagione, troppi turisti. Ho incontrato giapponesi anche ad Ostuni, solo mi immagino cosa ci sarà ad Alberobello!
Un elogio particolare alla mia bicicletta in acciaio, con lei, sul lungomare di Bari, sono stato a ruota per qualche chilometro, ad un gruppetto di ciclisti in carbonio tutinati.
Un elogio grande a Gabriella che, come Penelope, sta aspettando a casa il suo Ulisse.
Adesso qualche giorno di relax e poi rientro al Nord.
Goodbye, hasta luego, a bientôt, Auf Wiedersehen, Gero arte, Vidimo se.

image

image

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...